Codice Etico

CODICE ETICO DELLA SOCIETÀ UME Italia S.R.L.

scarica_pdf

INDICE:

TITOLO 1 – INTRODUZIONE
1.1 – Missione
1.2 – Codice Etico Aziendale
1.3 – Principi generali
1.4 – Campo di applicazione

TITOLO 2 – REGOLE DI CONDOTTA
2.1 – Correttezza ed onestà
2.2 – Imparzialità
2.3 – Professionalità e valorizzazione delle risorse umane
2.4 – Riservatezza
2.5 – Conflitti di interesse
2.6 – Libera concorrenza
2.7 – Trasparenza e completezza dell’informazione
2.8 – Protezione della salute
2.9 – Tutela dell’ambiente

TITOLO 3 – DISCIPLINA DEI RAPPORTI INTERNI ED ESTERNI
CAPO 3.1 – RAPPORTI CON I SOCI
CAPO 3.2 – RAPPORTI CON LA CLIENTELA
3.2.1 – Rapporti con i clienti
3.2.2 – Soddisfazione del cliente
CAPO 3.3 – DISCIPLINA DEI RAPPORTI DI LAVORO
3.3.1 – Rapporti con i Collaboratori
3.3.2 – Gestione delle risorse umane
3.3.3 – Sicurezza e salute
3.3.4 – Tutela della privacy
3.3.5 – Comunicazione Interna
3.3.6 – Circoli Aziendali
CAPO 3.4 – ALTRI RAPPORTI CONTRATTUALI
3.4.1 – Rapporti con i partner contrattuali.
3.4.2 – Criteri di selezione
3.4.3 – Rapporti con i fornitori
CAPO 3.5 – RAPPORTI CON LE ISTITUZIONI PUBBLICHE
3.5.1 – Pubbliche amministrazioni e Autorità indipendenti
3.5.2 – Partiti politici, organizzazioni sindacali ed associazioni
CAPO 3.6 – INIZIATIVE SOCIALI
CAPO 3.7 – RAPPORTI CON LA STAMPA E COMUNICAZIONI ESTERNE
3.7.1 – Rapporti con la stampa
3.7.2 – Comunicazioni istituzionali e pubblicitarie

TITOLO 4 – ADOZIONE, DIFFUSIONE E VIOLAZIONI DEL CODICE ETICO
4.1 – Adozione e diffusione
4.2 – Comitato di controllo e vigilanza
4.3 – Violazioni e misure disciplinari
4.4 – Misure nei confronti di Amministratori e Sindaci
4.5 – Misure nei confronti di dirigenti, quadri e impiegati
4.6 – Misure nei confronti di soggetti terzi

TITOLO 1 – INTRODUZIONE
1.1 – Missione
La UME Italia S.r.l. ha la missione di progettare e sviluppare soluzioni per la Mobilità Urbana Elettrica, valorizzando le proprie risorse e nel rispetto dei valori morali e tecnici, al fine di perseguire un’ottimale soddisfazione dei Clienti.
1.2 – Codice Etico Aziendale
il Codice Etico Aziendale indica gli impegni e le responsabilità etiche nella conduzione degli affari e delle attività aziendali assunti dalla UME Italia S.r.l. e dai suoi collaboratori.
1.3 – Principi generali
L’Azienda, nell’esercizio delle sue funzioni, intende applicare uno standard elevato di qualità e professionalità, nella realizzazione di prodotti e mezzi, tesi a migliorare lo sviluppo ecosostenibile della mobilità urbana, nella convinzione che la competitività debba indissolubilmente accompagnarsi alla sensibilità etica ed al rispetto dell’ambiente.
Tutti i protagonisti della vita collaborativa aziendale, siano essi amministratori o dipendenti o collaboratori, devono informare la loro azione, sia nei rapporti interni sia in quelli con soggetti terzi, ai fondamentali doveri di lealtà, probità, correttezza e diligenza, oggetto specifico del presente Codice Etico.
1.4 – Campo di applicazione
Il Codice Etico si applica alla UME Italia S.r.l. ed è, pertanto, vincolante per i comportamenti di tutti i suoi collaboratori, siano essi amministratori o dipendenti.
Tale impegno vale anche per i consulenti, i fornitori, i clienti e per chiunque abbia rapporti con la UME Italia S.r.l.; l’Azienda non inizierà né proseguirà alcun rapporto con coloro che non intendano allinearsi a tale principio.

TITOLO 2 – REGOLE DI CONDOTTA
2.1 – Correttezza e onestà
La società opera nel rispetto delle leggi vigenti, dell’etica professionale e dei regolamenti interni.
Il perseguimento dell’interesse societario non può mai giustificare una condotta contraria ai principi di correttezza e onestà.
Non sono mai ammessi regali personali o trattamenti di favore che possano esseri intesi quali strumenti volti a influire sull’indipendenza di giudizio e di condotta delle parti coinvolte.
I regali o oggetti promozionali possono essere dati ai Clienti, purchè di modico valore e non eccedenti i normali rapporti di cortesia.
2.2 – Imparzialità
Nelle relazioni con tutte le controparti, la UME Italia S.r.l. evita ogni discriminazione basata sull’età, l’origine razziale ed etnica, la nazionalità, le opinioni politiche, le credenze religiose, il sesso, la sessualità o lo stato di salute dei suoi interlocutori.
2.3 – Professionalità e valorizzazione delle risorse umane
L’Azienda garantisce un adeguato grado di professionalità, nell’esecuzione dei compiti assegnati ai propri collaboratori.
A tal fine, l’Azienda è impegnata a valorizzare le competenze delle proprie risorse, mettendo a disposizione delle medesime idonei strumenti di formazione, di aggiornamento professionale e di
sviluppo.
2.4 – Riservatezza
L’Azienda garantisce, in conformità alle vigenti disposizioni di legge, la riservatezza delle informazioni in proprio possesso.
Ai collaboratori dell’Azienda è vietato l’accesso, l’uso o la divulgazione di tali informazioni senza la dovuta espressa autorizzazione e solo per scopi che siano connessi, direttamente o indirettamente, all’esercizio della loro attività professionale e, pertanto, solo nel contesto dei loro compiti e lavori.
2.5 – Conflitti di interesse
Il conflitto di interesse sorge in genere in presenza di una qualunque attività che appaia in contrasto, anche solo potenziale, con l’interesse della UME Italia S.r.l.
Nello svolgimento di ogni attività, l’Azienda opera per evitare di incorrere in situazioni di conflitto di interesse.
I dipendenti e collaboratori non possono lavorare o fornire consulenze, in modo diretto o indiretto, a un concorrente o svolgere attività in contrasto con gli interessi economici di UME Italia S.r.l., incluso il lavoro per un fornitore. È fatto divieto assoluto ai dipendenti e collaboratori di utilizzare elenchi di clienti e contatti della UME Italia S.r.l. per commercializzare beni e servizi propri o di terzi, anche se non direttamente in concorrenza con quelli della UME Italia S.r.l..
Fra le ipotesi di conflitto di interesse, oltre a quelle definite dalla legge, si intende anche il caso in cui un dipendente o collaboratore operi per il soddisfacimento di un interesse diverso da quello della Società e dei suoi soci, per trarne un vantaggio di natura personale.
2.6 – Libera concorrenza
L’Azienda riconosce la libera concorrenza in un’economia di mercato quale fattore decisivo di crescita e costante miglioramento aziendale.
2.7 – Trasparenza e completezza dell’informazione
Le informazioni che vengono diffuse dall’Azienda sono complete, trasparenti, comprensibili ed accurate, in modo da permettere ai destinatari di assumere decisioni consapevoli, in merito alle relazioni da intrattenere con l’Azienda stessa.
2.8 – Protezione della salute
Ai Collaboratori, la cui l’integrità fisica e morale è considerata valore primario dell’Azienda, vengono garantite condizioni di lavoro rispettose della dignità individuale, in ambienti di lavoro sicuri e salubri.
Si considera vincolante per tutti i dipendenti e collaboratori il rispetto dei principali doveri relativi alla salute propria e dei propri colleghi, in conformità alle normative vigenti.
2.9 – Tutela dell’ambiente
L’Azienda è impegnata nella salvaguardia dell’ambiente come bene primario.
Le scelte aziendali devono sempre garantire la compatibilità tra l’iniziativa economica e le esigenze di tutela ambientale, non solo nel rispetto della normativa vigente, ma anche tenendo conto dello sviluppo della ricerca scientifica e delle migliori esperienze in materia.
L’azienda rifiuta i comportamenti che si discostano dai suddetti principi.

TITOLO 3 – DISCIPLINA DEI RAPPORTI INTERNI ED ESTERNI
CAPO 3.1 – RAPPORTI CON I SOCI
E’ interesse prioritario dell’Azienda valorizzare l’investimento dei propri Soci, attuando una politica
industriale che assicuri loro, nel tempo, un adeguato ritorno economico, attraverso l’ottimizzazione delle risorse disponibili nonché l’aumento della competitività e della solidità finanziaria.
CAPO 3.2 – RAPPORTI CON LA CLIENTELA
3.2.1 – Rapporti con i clienti
I Clienti rappresentano un aspetto fondamentale dell’attività dell’Azienda.
I rapporti contrattuali e le comunicazioni ai clienti del Azienda sono improntati a principi di correttezza ed onestà, professionalità, trasparenza e, comunque, informati alla massima collaborazione.
3.2.2 – Soddisfazione del cliente
L’Azienda considera fondamentale mantenere elevati standard di qualità dei propri prodotti e servizi e massimizzare la soddisfazione della clientela.
Le procedure interne e le tecnologie informatiche utilizzate perseguono tali finalità, anche attraverso un continuo monitoraggio della clientela stessa, delle cui richieste bisogna tener conto, qualora possano favorire un miglioramento della qualità dei prodotti e servizi offerti, nel rispetto e compatibilmente con la Politica della Qualità, Salute, Sicurezza e Ambiente.
CAPO 3.3 – DISCIPLINA DEI RAPPORTI DI LAVORO
3.3.1 – Rapporti con i Collaboratori
Il “fattore umano” costituisce la risorsa chiave dell’Azienda: è solo grazie ad esso che si può ottenere la massima soddisfazione del Cliente e, quindi, la valorizzazione dell’investimento dei soci.
L’azienda si impegna a selezionare e mantenere personale altamente qualificato, da valorizzare tramite una particolare attenzione agli aspetti motivazionali e alle specifiche esigenze formative, tenendo conto delle potenzialità individuali nonché favorendo le condizioni per un ambiente di lavoro propositivo, gratificante e non conflittuale.
3.3.2 – Gestione delle risorse umane
La valutazione del personale da assumere viene effettuata in base alla corrispondenza dei profili professionali rispetto a quelli attesi e alle esigenze aziendali, nel rispetto delle pari opportunità di tutti i candidati.
Il personale è assunto con regolare contratto di lavoro, non essendo tollerata alcuna forma di lavoro irregolare e di sfruttamento.
Alla costituzione e nel corso dello svolgimento del rapporto di lavoro, il personale riceve chiare e specifiche informazioni sugli aspetti normativi e retributivi, sulle caratteristiche delle mansioni da svolgere, sule norme e procedure da adottare per la propria attività lavorativa. Tali informazioni devono essere presentate in modo che l’accettazione dell’incarico sia basata su un’effettiva comprensione.
Al fine di garantire una elevata professionalità, l’Azienda si impegna a riconoscere e valorizzare le competenze delle proprie risorse umane, mettendo a disposizione, a livello aziendale, adeguati strumenti di formazione e aggiornamento di alto livello.
Nel caso di riorganizzazione del lavoro, viene salvaguardato il valore di ciascun collaboratore, prevedendo, ove necessario, azioni di formazione e di riqualificazione professionale, che tengano conto delle capacità e legittime aspirazioni di ciascuno.
L’Azienda si impegna a tutelare l’integrità morale dei collaboratori, garantendo il diritto a condizioni di lavoro rispettose della dignità della persona. Per tale motivo, l’Azienda salvaguarda i collaboratori da atti di abuso e violenza psicologica e contrasta qualsiasi forma di discriminazione.
Non sono ammesse molestie di nessun genere e in generale atteggiamenti o discorsi che possano turbare la sensibilità delle persone.
Il collaboratore si impegna ad ottemperare, con diligenza e lealtà, agli obblighi relativi al proprio incarico ed è altresì tenuto alla tutela dei beni aziendali, attraverso comportamenti responsabili ed in linea con le procedure operative.
3.3.3 – Sicurezza e salute
L’Azienda garantisce un ambiente lavorativo conforme alle vigenti norme in materia di sicurezza e salute, mediante il monitoraggio, la gestione e la prevenzione dei rischi connessi allo svolgimento dell’attività professionale.
3.3.4 – Tutela della privacy
Le informazioni riservate che riguardano i collaboratori sono trattate, in conformità alla vigente normativa di riferimento, con modalità idonee ad assicurarne la massima trasparenza ai diretti interessati e l’inaccessibilità a terzi, se non per giustificati ed esclusivi motivi di lavoro.
3.3.5 – Comunicazione Interna
L’Azienda riconosce l’importanza della Comunicazione Interna aziendale, quale strumento di condivisione delle informazioni istituzionali e veicolo motivazionale nei confronti del Personale.
Compatibilmente con le risorse aziendali ed in aggiunta agli specifici corsi formativi interni, è dato adeguato sviluppo alla pubblicazione di House Organ aziendali e alla diffusione di informazioni sui siti web dell’Azienda.
3.3.6 – Circoli Aziendali
L’Azienda valorizza lo spirito di appartenenza non solo durante l’attività professionale, ma anche nell’attività dopolavoristica. Attraverso i Circoli Aziendali, l’azienda incoraggia le attività ricreative del Personale, anche in quiescenza, favorendo l’organizzazione di iniziative culturali, sportive e sociali.
CAPO 3.4 – ALTRI RAPPORTI CONTRATTUALI
3.4.1 – Rapporti con i partner contrattuali.
I Partner contrattuali dell’Azienda rendono possibile, con la loro collaborazione, la concreta realizzazione quotidiana dell’attività d’impresa. L’Azienda rispetta il loro importante contributo, si impegna a trattare con essi a condizioni di parità e rispetto reciproco, e riconosce la loro legittima aspettativa di ricevere istruzioni chiare circa la natura dell’incarico nonché regolazioni corrette di quanto dovuto.
3.4.2 – Criteri di selezione
Nella selezione dei Partner contrattuali, effettuata attraverso procedure chiare, certe e non discriminatorie, l’azienda utilizza esclusivamente criteri legati alla competitività oggettiva dei servizi e dei prodotti offerti ed alla loro qualità, intesa anche come rispondenza del fornitore ai parametri etici espressi nel presente Codice.
3.4.3 – Rapporti con i fornitori
L’Azienda intende valersi di fornitori competenti e fidelizzati, che sappiano farsi squadra con i dipendenti interni, nel rispetto dei doveri di lealtà, correttezza e trasparenza.
Il fornitore è tenuto al rispetto dei principi e doveri enunciati nel presente Codice, diversamente l’Azienda sarà legittimata a prendere gli opportuni provvedimenti, fino a precludere la possibilità di future collaborazioni.
CAPO 3.5 – RAPPORTI CON LE ISTITUZIONI PUBBLICHE
3.5.1 – Pubbliche amministrazioni e Autorità indipendenti
Tutti i rapporti fra l’Azienda e le Istituzioni Pubbliche sono improntati a principi di correttezza, trasparenza, collaborazione e non ingerenza, nel rispetto dei reciproci ruoli.
L’Azienda rifiuta qualsivoglia comportamento che possa essere anche soltanto interpretato come di natura collusiva o comunque idoneo a pregiudicare i suddetti principi.
3.5.2 – Partiti politici, organizzazioni sindacali ed associazioni
L’azienda non supporta manifestazioni o iniziative che abbiano un fine esclusivamente o prevalentemente politico, si astiene da qualsiasi pressione diretta o indiretta nei confronti di esponenti politici e non eroga contributi ad organizzazioni sindacali o associazioni con le quali possa ravvisarsi un conflitto di interessi.
CAPO 3.6 – INIZIATIVE SOCIALI
L’Azienda riconosce, in via di principio, la responsabilità morale nel contribuire al miglioramento della società in cui opera, attraverso l’offerta di stimoli culturali, la promozione della pratica sportiva, e, soprattutto, l’attenzione a chi versa in condizioni di disagio e sofferenza.
Pertanto, l’azienda, per quanto possibile:
• supporta la ricerca scientifica finalizzata alla Innovazione tecnologica. Nella scelta delle iniziative di carattere Tecnico Scientifico, vengono valutati con rigore il profilo morale e la serietà dei promotori e degli organizzatori, e verificata a posteriori l’effettiva e corretta destinazione dei fondi, privilegiando gli impegni e le realizzazioni tecniche innovative;
• concorre a promuovere eventi e manifestazioni di spessore culturale, nella certezza che l’espressione artistica sia in grado di elevare sempre la qualità della vita;
• riconosce la funzione altamente formativa dello sport, in particolare per una sana crescita dei giovani;
• individua nell’Ambiente un patrimonio comune da salvaguardare e, anche attraverso il comportamento responsabile del proprio Personale, ne promuove la tutela ed il rispetto.
CAPO 3.7 – RAPPORTI CON LA STAMPA E COMUNICAZIONI ESTERNE
3.7.1 – Rapporti con la stampa
L’Azienda riconosce il fondamentale ruolo informativo svolto dai Media verso il pubblico, in generale, e gli investitori, in particolare. A tale scopo, si impegna a collaborare pienamente con tutti gli organi di informazione, senza discriminazioni, nel rispetto dei reciproci ruoli e delle esigenze di riservatezza commerciale, al fine di rispondere con tempestività, completezza e trasparenza alle loro esigenze informative.
3.7.2 – Comunicazioni istituzionali e pubblicitarie
La promozione pubblicitaria istituzionale e di prodotto dell’Azienda rispetta i valori etici fondamentali della società civile in cui viene diffusa, mantiene sempre i contenuti di veridicità e ripudia l’utilizzo di messaggi volgari od offensivi.
L’Azienda cura la redazione di pubblicazioni di interesse generale ed il mantenimento di siti web istituzionali che risultino completi, efficaci ed in linea con le aspettative del mercato.

TITOLO 4 – ADOZIONE, DIFFUSIONE E VIOLAZIONI DEL CODICE ETICO
4.1 – Adozione e diffusione
Il Codice Etico ed i suoi eventuali futuri aggiornamenti vengono definiti ed approvati dal Comitato di controllo e vigilanza di cui al successivo articolo 4.2.
Redatto in lingua italiana ed inglese nonché tradotto in ciascuna lingua dei Paesi di attività, il presente
Codice è pubblicato con adeguato risalto nel sito web dell’azienda.
Una copia cartacea viene distribuita al Personale in servizio attuale e futuro.
Si provvede all’affissione nella bacheca aziendale dello stesso, assieme alle locandine, al bilancio e al codice tecnico.
4.2 – Comitato di controllo e vigilanza
Il Comitato di Controllo e vigilanza è nominato dall’Amministratore Unico della’Azienda, con il precipuo compito di vigilare sull’effettiva applicazione e osservanza del Codice Etico e di ricevere le segnalazioni sulle eventuali violazioni del presente codice.
Le segnalazioni di violazione, vera o presunta, debbono pervenire per iscritto e in forma non anonima al Comitato di controllo e vigilanza, che provvede alle dovute verifiche e alla comunicazione ai Vertici dell’Azienda, affinché vengano adottati i provvedimenti di loro competenza.
In ogni caso è assicurata la riservatezza sulle fonti delle segnalazioni pervenute.
4.3 – Violazioni e misure disciplinari
Il rispetto del Codice Etico rappresenta parte integrante delle obbligazioni contrattuali di tutti i dipendenti e collaboratori della UME Italia S.r.l..
In caso di violazioni del Codice etico, l’Azienda adotta gli opportuni provvedimenti disciplinari, secondo il sistema sanzionatorio di seguito specificato.
4.4 – Misure nei confronti di Amministratori e Sindaci
In caso di violazioni del codice Etico da parte di amministratori o sindaci della Società, il Comitato di controllo e vigilanza informerà tempestivamente i vertici della Società e il Collegio dei Sindaci, affinché siano adottati i provvedimenti del caso, secondo le vigenti leggi e regolamenti.
4.5 – Misure nei confronti di dirigenti, quadri e impiegati
riguardo alle sanzioni disciplinari da adottare nei confronti di dirigenti, quadri e impiegati e collaboratori, ci si riporta a quelle previste nella contrattazione collettiva nazionale di lavoro di ciascuna categoria.
4.6 – Misure nei confronti di soggetti terzi
In caso di violazione da parte di soggetti terzi che intrattengono rapporti contrattuali con la UME Italia S.r.l., siano essi persone fisiche o giuridiche, le sanzioni applicabili possono giungere alla risoluzione dei rapporti contrattuali in essere, salvo il diritto al risarcimento del danno.

Rispondi